Novità e notizie

Progetto "occhio al lavoro"

Gentili associati,

Vi informiamo di un progetto embrionale che Confcooperative ha proposto a livello territoriale all'UICI per lo sviluppo di possibili cooperazioni per l'inserimento dei disabili visivi interessati ad una collocazione interna alla realtà del mondo cooperativo.
Il progetto vuole nascere dall'esigenza di assorbire nella realtà sociale del territorio quelle persone che si trovano in situazione di disagio e può risultare uno strumento per l'inserimento lavorativo di disabili occupabili.
Il compito dell'Unione è di ricercare, attraverso la Vostra collaborazione, soggetti disabili visivi che siano interessati ad una probabile collocazione internamente a queste cooperative.
Attraverso la messa in rete, il lavoro congiunto e la collaborazione di attori diversi, (le coop. sociali, i servizi territoriali di inserimento lavorativo, le progettazioni sperimentali e innovative) , che operano per l’integrazione e l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità con particolare riferimento ai disabili visivi, l'Unione consentirà di elaborare un repertorio significativo di buone prassi consolidate nel territorio e più diffusamente nella rete proponente.
L’idea di fondo è che il percorso finalizzato all’inserimento lavorativo delle persone con disabilità passi attraverso la messa a punto di strumenti operativi condivisi tra enti pubblici, cooperative sociali, aziende, disabili coinvolti. Una volta individuata l’azienda, le relative mansioni e la cooperativa, si potrà individuare la persona con disabilità idonea per intraprendere un percorso mirato all’assunzione del ruolo di lavoratore. Questo consente di promuovere un inserimento lavorativo specifico combinando gli strumenti a disposizione, quali tirocini, borse lavoro e salari di ingresso e di costruire inoltre una griglia di misurazione e valutazione degli interventi e del raggiungimento degli obiettivi più dettagliata ed efficace.
Occorre mettere a contatto due mondi e due culture visti spesso come distanti tra loro: da un lato i “servizi” quali attori degli inserimenti, dall’altro le aziende quali destinatarie dell’intervento. La buona riuscita dell’inserimento lavorativo dipende dalla capacità di individuare un punto di incontro tra le esigenze della persona con disabilità e quelle dell’azienda.
La diffusione della “ buona prassi” per l'inserimento lavorativo che permetta la pratica attuazione di un concetto apparentemente ovvio “l’uomo giusto al posto giusto”, che nel nostro contesto in realtà rappresenta un concetto ambizioso e non facilmente realizzabile, diventa dunque strumento chiave per ottenere i risultati auspicati.

Motivazioni, obiettivi e metodologia della ricerca-azione.
Lo scopo di questa ricerca è quello di far emergere reali richieste ed elenchi di persone disabili visive occupabili ed in cerca di lavoro, formulare proposte ed adottare gli strumenti per l’attuazione delle convenzioni di inserimento lavorativo nella provincia di Modena.

Il contributo che potete dare è quello di segnalarci i nominativi a uicmo@uiciechi.it (nome, cognome, tel., e-mail, etc... ed inviarci breve CV) per favorire l'incontro domanda/offerta lavorativa e per poterci consentire di indirizzare la Vs. professionalità in percorsi propedeutici.
Grazie per aiutarci a scoprire questo orizzonte nuovo.
A tutti l’augurio di un lavoro pieno di soddisfazioni.

Il Presidente Territoriale UICI Modena
Ivan Galiotto

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.

Presentazione ausili tiflotecnici

Cari soci ed amici,
si organizza per il giorno sabato 16 dicembre ore 09:45 un incontro con la ditta Vision Dept di Milano che presenterà vari ausili per la nostra autonomia.

La giornata sarà così suddivisa:
ore 9:45 Presentazione e breve panoramica dei prodotti in esposizione
ore 10:30 prova individuale di Orkam, su prenotazione
ore 12:00 abbondante rinfresco offerto dalla sezione

Durante tutto l'evento sarà possibile visionare i seguenti ausili:
- ORCAM, ultimo prodotto innovativo arrivato in Italia, del quale siamo rivenditori ufficiali, OCR con sintesi vocale indossabile sulla persona. Basta attaccare magneticamente la telecamera ad un paio di occhiali e questa leggerà a voce in un secondo ciò che inquadra.
- Eye Pal Ace, OCR portatile a batteria per leggere comodamente anche in vacanza o sul treno.
- Gamma Ruby, videoingranditori tascabili da 4.3, 5, 7 pollici a batteria.
- Gamma Focus Blue, display braille 40 e 14 caratteri Bluetooth compatibili anche con dispositivi mobili.
- Onyx HD, videoingranditore “trasportabile” da 20 pollici con trolley, senza leggio e telecamera che ingrandisce in tre posizioni: vicino lontano specchio.

In riferimento agli ausili summenzionati, ve ne è uno di recente realizzazione Israeliana chiamato Orcam che a nostro giudizio merita una breve descrizione:
Dispositivo indossabile realizzato per ridare una nuova autonomia, nella vita quotidiana sia dentro casa che fuori. Il prodotto è costituito da una piccola telecamera che si adatta ad un qualunque occhiale avente un'asta piatta; acquisisce qualsiasi tipo di testo stampato posto davanti ai vostri occhi e lo legge semplicemente puntando il dito su di esso. Il dispositivo OrCam legge testo esattamente come l’occhio umano, non troppo piccoli, ma anche a distanza. La telecamera Orcam è collegata ad un piccolo altoparlante, così le informazioni che la sintesi vocale leggerà potranno essere udite solo da voi, l'informazione viene trasmessa attraverso un auricolare a conduzione ossea o con cuffie. Il tutto è collegato tramite un sottile cavo ad un parallelepipedo di circa 10 cm e molto leggero che contiene il software di OCR, il software di sintesi vocale e le batterie di alimentazione. Non è richiesta alcuna connessione ad Internet. La durata della batteria è di circa 4 ore.
Caratteristiche:
- Lettura automatica puntando il dito sulla parte interessata.
Capacità della memoria interna 100 volti precedentemente memorizzati.
Capacità della memoria interna 150 prodotti precedentemente memorizzati
- Riconoscimento di banconote.
Lettura automatica del documento senza puntare il dito.
Riconoscimento di persone anche senza essere registrate: ragazzi, adulti, anziani, uomini, donne.
Riconoscimento di colori su qualsiasi superficie
Riconoscimento di codici a barre di prodotti..

Non ci sembra il caso di dilungarci ulteriormente su questa realizzazione perchè non avendola potuta provare, la proveremo insieme. per la prova individuale è obbligatorio prenotarsi presso la segreteria allo 059 300012 entro giovedì 14 dicembre.

Certi di poterci incontrare numerosi, il Consiglio augura Buone Feste.

Il Presidente Territoriale
Dott. Ivan Galiotto

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.

Comunicato Stampa

Cena di autofinanziamento per il nuovo ambulatorio oculistico UICI Modena

In occasione del giorno di Santa Lucia, Mercoledì 13 Dicembre 2017 alle 20 presso la Polisportiva Modena Est - Osteria del Tempo Perso in via Indipendenza 25 a Modena, UICI Modena organizza una cena di autofinanziamento aperta non solo a Soci e Amici, ma a tutta la cittadinanza. Il ricavato servirà a sostenere l'allestimento di un ambulatorio oculistico presso la sede UICI di Via Don Milani 54.

La sede di UICI Modena ospita ad oggi diversi spazi e servizi rivolti alle persone con disabilità visiva. Ci sono gli spazi in cui i Soci non vedenti e ipovedenti si ritrovano per giocare a showdown (il ping pong per ciechi) o a carte, e c'è l'area dedicata ai corsi di Arti Marziali per tutti (vedenti, ipovedenti e non vedenti) dove si tengono lezioni quasi ogni giorno. al piano superiore si trovano gli uffici dedicati alle attività di patronato e gli spazi per la produzione e la distribuzione degli audiolibri del Libro Parlato. Periodicamente la sala conferenze ospita eventi e incontri informativi, lo spazio multimediale ospita corsi di informatica e da oltre un anno è attivo lo Sportello d'Ascolto per chiunque cerchi sostegno nel fare i conti con la disabilità, propria o altrui. I progetti crescono non solo tra le mura della sede, tra i Soci e i volontari ma anche in città, uno spazio che UICI Modena ha dimostrato di voler arricchire con la propria presenza fatta di eventi, iniziative e azioni di rete.

A tutto questo si aggiungerà presto anche uno spazio dedicato alla diagnostica, alla prevenzione e alla cura della vista. "C'è bisogno di intrecciare tutto quello che stiamo già facendo in termini di inclusione sociale dei disabili visivi con servizi utili a garantire il monitoraggio costante delle loro condizioni di salute, tanto più che questo può essere un ulteriore imput alla ricerca clinica" spiega il presidente Ivan Galiotto.

Proprio per raccogliere fondi a favore dell'ambulatorio oculistico di UICI Modena, nel giorno di Santa Lucia, 13 dicembre 2017 alle 20 presso la Polisportiva Modena Est - Osteria del Tempo Perso in via Indipendenza 25 a Modena, si organizza la cena di autofinanziamento aperta a Soci, Amici, sostenitori.

Il menu prevede: gramigna con ragù di salsiccia, risotto all'aceto balsamico, arrosti misti con patate al forno e insalate miste, dolci, vino, bevande e caffè per un costo complessivo di 30 € a persona.

Sarà un'occasione preziosa per conoscersi, stare in compagnia e prendere contatto con i tanti progetti di UICI Modena e con chi li porta avanti con passione. In programma anche altre piccole sorprese dallo staff di UICI Modena.

Per info e prenotazioni contattare la segreteria dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Modena:

UICI Modena
tel. 059/300012 - 059/260759
e-mail uicmo@uiciechi.it
Pagina Facebook: Unione Ciechi Modena Mariangela Lugli

Evento Facebook: Santa Lucia Cena di Autofinanziamento

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.
Documento allegato: 

VALORIZZARE il presepe e recuperarne la centralità  nella simbologia e nella celebrazione del Natale.

Questo l'obiettivo alla base della seconda edizione di ˜Carpi Città  del presepe' che ha inaugurato ieri pomeriggio.
Il progetto, promosso dalla Diocesi di Carpi, su iniziativa del vescovo Francesco Cavina, con il patrocinio del Comune e il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, si articola in un percorso di quattro tappe.
Il taglio ufficiale del nastro è avvenuto in Cattedrale: qui resteranno esposte in modo permanente due opere: il diorama dell'Annunciazione, realizzato per la parte scenografica dai concordiesi Michele Tella e Massimo Barbi e dalla scultrice Sandra Andreoli di Rio Saliceto.
E il presepe che raffigura la Natività , le cui scenografie sono state curate dal mirandolese Giancarlo Bruini, mentre le statue sono opera del napoletano Salvatore Caputo.
A queste scenografie fisse (donate alla Cattedrale da Vainer Marchesini della Wam Group), se ne aggiunge una di notevoli dimensioni realizzata dal presepista Marcello Aversa, in stile napoletano del Settecento.
Inoltre sono presenti molti altri presepi del maestro napoletano collocati negli altari laterali.
Tra questi, uno realizzato dai ragazzi della cooperativa sociale Nazareno, durante i laboratori dello scorso anno guidati dallo stesso Aversa.«Il mio ringraziamento - ha affermato il vescovo - va a tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione di questo evento.
Senza mai dimenticare che chi permette di fare grandi cose è sempre il Signore».
La seconda tappa è costituita da una mostra ˜diffusa' ospitata nelle attività  del centro storico, dove sono esposti in vetrina 100 presepi, di cui ben 60 appartenenti alla collezione privata di monsignor Cavina.Terza tappa: la Sala Duomo dove è allestita la mostra personale di Marcello Aversa, con una quarantina di opere in terracotta nel cosiddetto stile napoletano.Infine, ultima tappa, c'è spazio anche per la manualità  con il laboratorio allestito presso la Sala esposizioni della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi in corso Cabassi, dove è all'opera il presepista carpigiano Romano Cornia, che come ogni anno ha realizzato il presepe sul sagrato della Cattedrale, in sinergia con le Associazioni no profit Ushac e Al di là  del muro.
Maria Silvia Cabri

Immagine allegata: 
Nell'immagine la Cattedrale di Carpi.

11/11/2017 - Convocazione del Consiglio Direttivo del 28/11/2017

Ai Consiglieri UICI Sezione Provinciale di Modena
Al Presidente del Collegio Sindacale Dott. Massimiliano Baraldi
Al Vice Presidente Nazionale UICI Avv. Stefano Tortini
Al Presidente Regionale UICI Emilia Romagna Sig. Marco Trombini
Alla Delegata per il Consiglio Regionale Sig.ra Teresa Padovan
LORO SEDI.

Oggetto: Convocazione Consiglio Direttivo.
La S.V., come da accordi, è invitata a partecipare, il giorno martedì 28 novembre 2017, alle ore 14:30, presso la sede legale dell'associazione sita in via Don Lorenzo Milani n. 54 a Modena, ove avrà luogo la riunione del Consiglio Direttivo dell'UICI. medesima, per la trattazione del seguente ordine del giorno:
1. Approvazione verbale Consiglio precedente;
2. Comunicazioni del Presidente;
3. Ratifica delibere Ufficio di Presidenza;
4. Ristrutturazione capannone via Don Milani: stato dell'arte;
5. Allestimento Ambulatorio Sezionale;
6. Costituzione A.S.D. NPIAMA Modena e delibere conseguenti;
7. Eventi in onore di Santa Lucia nostra Patrona;
8. Nuova contabilità e Conto di Tesoreria - Delibere conseguenti;
9. Nuova contabilità e Collegio Sindacale - Delibere conseguenti;
10 Uffici via Baraldi 50 - Considerazioni e Delibere conseguenti;
11. Segnalazione semafori sonori Carpi;
12. Nuovi soci effettivi;
13. Varie ed eventuali.

A seguito dello spostamento della fermata dell'autobus 14, si invitano i partecipanti ad utilizzare il servizio pubblico per raggiungere in autonomia la sede.
Qualora la S.V. fosse impossibilitata ad intervenire, è pregata di inviare comunicazione scritta a questa sede entro la data fissata per il Consiglio.
Data l'importanza degli argomenti da trattare, si conta sulla presenza di tutti.
Cordiali saluti.

Il Presidente
Ivan Galiotto.

Come si paga la TARI

STANNO ARRIVANDO in questi giorni gli avvisi di pagamento della terza rata della Tari, in scadenza il 30 dicembre, che presentano una novità  importante: non è infatti più possibile il pagamento automatico della tassa con domiciliazione bancaria, come avvenuto finora.
La tassa dovrà  invece essere pagata utilizzando il modulo F24 precompilato per tutti, che sarà  l'unico metodo di pagamento consentito.
Il modulo sarà  unito all'avviso di pagamento e potrà  essere pagato presso un qualsiasi sportello bancario o postale, oppure tramite internet banking.
Il pagamento per via telematica è obbligatorio se il contribuente è titolare di partita Iva.
Il pagamento con F24 è gratuito e può essere utilizzato solo su territorio italiano.
La Tari è la tassa che copre i costi del servizio di gestione dei rifiuti urbani e la sua gestione per il 2017 è stata affidata dal Comune a Hera, che emette due o più rate con scadenze previste dal regolamento comunale, seguite da un conguaglio il prossimo anno.
Come previsto per legge, il calcolo della Tari tiene conto delle superfici dichiarate o accertate e della composizione del nucleo familiare risultante dai dati anagrafici forniti periodicamente dai Comuni.
La nuova modalità  di pagamento discende dall'entrata in vigore, lo scorso 1 ottobre, della legge che prevede l'incasso diretto della Tari nel conto di tesoreria del Comune e non consente di mantenere il servizio di pagamento automatico della tassa con domiciliazione bancaria.
Nella lettera di accompagnamento della bolletta sono indicate le nuove modalità  di pagamento attraverso il modulo F24 e un apposito volantino informativo è inserito in particolare nelle buste destinate alle utenze che finora pagavano con la domiciliazione.
-

Immagine allegata: 
Nell'immagine contenitori della raccolta rifiuti

Cena di Santa Lucia

Mercoledì 13 Dicembre 2017 alle 20 presso la Polisportiva Modena Est - Osteria del Tempo Perso in via Indipendenza 25 a Modena, UICI Modena organizza una cena di autofinanziamento aperta a Soci, Amici e a chiunque voglia sostenere i nostri progetti. Il ricavato servirà a finanziare l'allestimento dell'ambulatorio oculistico presso la sede di Via Don Milani 54.

"Chi si ferma è perduto" diceva qualcuno, e i Soci e i volontari di UICI Modena lo sanno bene. In questi anni la sede di via Don Milani si è popolata di soci, volontari e amici, ed è costantemente animata grazie ai tanti progetti e alle diverse attività messe in campo.
A spazi ludico ricreativi in cui i Soci non vedenti e ipovedenti si trovano per giocare a shawdown (il ping pong per ciechi) o a carte, c'è l'area dedicata ai corsi di Arti Marziali aperti a tutti. Ci sono poi gli uffici dedicati alle attività di patronato e gli spazi per la produzione e la distribuzione degli audiolibri del Libro Parlato. Periodicamente la sala conferenze ospita eventi e incontri informativi, lo spazio multimediale ospita corsi di formazione e da oltre un anno è attivo lo Sportello d'Ascolto per chiunque cerchi sostegno nel fare i conti con la disabilità, propria o altrui.
A tutto questo si aggiungerà presto anche uno spazio dedicato alla diagnostica, alla prevenzione e alla cura della vista. "C'è bisogno di intrecciare tutto quello che stiamo già facendo in termini di inclusione sociale dei disabili visivi con servizi utili a garantire il monitoraggio costante delle loro condizioni di salute, tanto più che questo può essere un ulteriore imput alla ricerca clinica" spiega il presidente Ivan Galiotto.

Proprio per raccogliere fondi a favore dell'ambulatorio oculistico di UICI Modena, nel giorno di Santa Lucia, 13 dicembre 2017 alle 20 presso la Polisportiva Modena Est - Osteria del Tempo Perso in via Indipendenza 25 a Modena, si organizza la cena di autofinanziamento aperta a Soci, Amici, sostenitori e chiunque abbia voglia di stare in compagnia.
Il menu prevede:
• gramigna con ragù di salsiccia
• risotto all'aceto balsamico
• arrosti misti con patate al forno e insalate miste
• dolci della casa
• vino della casa e bevande
• caffè.
(contributo complessivo: 30 €)

Sarà un'occasione preziosa per conoscersi, stare in compagnia e prendere contatto con i tanti progetti di UICI Modena e con chi li porta avanti con passione. In programma anche altre piccole sorprese dallo staff di UICI Modena.

Per info e prenotazioni contattare la segreteria dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Modena, entro e non oltre il 7 Dicembre:

tel. 059/300012 - 059/260759
e-mail uicmo@uiciechi.it

Immagine allegata: 
Nell'immagine Santa Lucia.

ANCHE PER I DISABILI VISIVI IL SITO UNESCO DI MODENA È "A PORTATA DI MANO"

Inaugura sabato 2 dicembre sotto i portici di piazza Grande un percorso tattile che consente di scoprire anche ai disabili visivi alcune meraviglie del patrimonio dell'umanità di Modena. UICI Modena tra i partner del progetto.

Propone un nuovo approccio a scultura e architettura con la multisensorialità, per consentire di scoprire non solo con gli occhi il sito di piazza Grande a Modena, da vent'anni patrimonio dell'Umanità Unesco. Inaugura sabato 2 dicembre alle 10.30, il percorso tattile "A portata di mano" (nato per non vedenti, ipovedenti e dislessici ma rivolto a tutti), per ora in un locale al piano terra di Palazzo Comunale che si affaccia proprio su piazza Grande. Il percorso si compone di quattro riproduzioni in scala 1:1 realizzate da 3DArcheolab: due sculture del Duomo e due della Ghirlandina, ciascuna con un campione della stessa pietra con cui sono state scolpite. A fianco è collocato un modello in scala 1:200 dell'intero Sito, con i profili degli edifici che si affacciano sulla piazza, ispezionabile all'interno e scomponibile in più parti, realizzato in resina con stampa 3D da Justprint3D, sponsor tecnico del progetto.

Il percorso è stato presentato giovedì 30 novembre in piazza Grande da Gianpietro Cavazza, vicesindaco e assessore alla Cultura di Modena; Francesca Piccinini, direttrice dei Musei civici e coordinatrice del Sito Unesco di Modena; Giacomo Guaraldi, del Servizio accoglienza studenti con disabilità e DSA di UniMoRe; Ivan Galiotto, presidente di Unione Italiana Ciechi Modena.

Abbiamo collaborato al progetto perchè sappiamo bene che poter vedere da vicino per un ipovedente o poter toccare per un cieco, le bellezze della città, ci fa sentire ancora più cittadini - spiega Ivan Galiotto Presidente UICI Modena che aggiunge - anche perchè qualunque axione diretta ad anche ad un pubblico disabile, deve essere portata avanti insieme ai disabili.

"Chi guarda con gli occhi – hanno spiegato gli ideatori - coglie immediatamente, in modo sintetico, forma, luce e colore di un oggetto. Chi guarda con le mani ha bisogno di tempo e di procedere gradatamente in modo analitico. La vista permette di conoscere le cose da lontano, a maggior ragione in un complesso caratterizzato da un apparato scultoreo collocato anche a decine di metri di altezza, mentre il tatto solo quelle, appunto, 'a portata di mano'". È questo uno dei motivi che ha portato il Coordinamento del Sito Unesco di Modena a proporre un percorso che favorisse l'accessibilità al complesso e incentivasse l'inclusione di un pubblico nuovo, con una opportunità offerta non solo a persone con deficit visivo, che ne rappresentano il destinatario privilegiato.

"Nel ventennale del nostro Sito Unesco patrimonio dell'Umanità – ha sottolineato il vicesindaco Cavazza – il senso di questo progetto vuole essere quello di favorire per tutti l'accesso a una bellezza che appartiene a tutti"

Tutte le opere hanno una didascalia in nero e in braille e si possono toccare, ammirare e conoscere da vicino. Sul sito www.unesco.modena.it si può accedere a brevi schede di approfondimento. I brevi testi sono pensati per tutti, ma prima di tutto per un pubblico non vedente, ipovedente e con dislessia. Tutte le riproduzioni visibili nel percorso tattile e quelle del kit didattico sono state realizzate grazie ai rilievi laser scanner 3D di GEIS – Geomatics Engineering Innovative Solutions.

Sono stati realizzati, grazie al sostegno del Soroptimist Club di Modena, anche due kit didattici per le scuole, collegati al progetto "A scuola con l'Unesco: il Duomo, la Torre e Piazza Grande raccontanto". Ogni kit si compone di cinque riproduzioni in scala 1:200 di alcuni particolari della Porta della Pescheria: i mesi di giugno e novembre, le favole del lupo e della gru e quella della volpe finta morta, il particolare dell'archivolto con Re Artù.

La progettazione e la realizzazione per il Coordinamento Sito Unesco di Modena sono il frutto del lavoro di gruppo, coordinato da Luana Ponzoni e Simona Pedrazzi dei Musei civici, con Ivan Galiotto e Nadia Luppi di Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Modena, e da Elisabetta Genovese, delegato del Rettore per la disabilità, e Giacomo Guaraldi del Servizio accoglienza studenti con disabilità e Dsa (disturbi specifici dell'apprendimento) dell'Università di Modena e Reggio Emilia.

Il progetto è realizzato con contributo del Ministero delle Belle Arti della cultura e del Turismo - Legge 20 febbraio 2006, n.77 "Misure speciali di tutela e fruizione dei siti italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale, inseriti nella lista del patrimonio mondiale, posti sotto la tutela dell'Unesco".

Nel mese di dicembre, al percorso tattile sul sito Unesco di Modena in piazza Grande si può accedere liberamente da lunedì a venerdì dalle 9 alle 14 e sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 13. Chiuso il 25 e 26 dicembre.

Informazioni online (www.unesco.modena.it).

Convocazione Consiglio Direttivo.

Modena, 23 novembre 2017.
Prot. 620/2017 IG/aa.

Ai Consiglieri UICI Sezione Provinciale di Modena
Al Presidente del Collegio Sindacale Dott. Massimiliano Baraldi
Al Vice Presidente Nazionale UICI Avv. Stefano Tortini
Al Presidente Regionale UICI Emilia Romagna Sig. Marco Trombini
Alla Delegata per il Consiglio Regionale Sig.ra Teresa Padovan
LORO SEDI.

Oggetto: Convocazione Consiglio Direttivo.
La S.V., come da accordi, è invitata a partecipare, il giorno martedì 28 novembre 2017, alle ore 14:30, presso la sede legale dell'associazione sita in via Don Lorenzo Milani n. 54 a Modena, ove avrà luogo la riunione del Consiglio Direttivo dell'UICI. medesima, per la trattazione del seguente ordine del giorno:
1. Approvazione verbale Consiglio precedente;
2. Comunicazioni del Presidente;
3. Ratifica delibere Ufficio di Presidenza;
4. Ristrutturazione capannone via Don Milani: stato dell'arte;
5. Allestimento Ambulatorio Sezionale;
6. Costituzione A.S.D. NPIAMA Modena e delibere conseguenti;
7. Eventi in onore di Santa Lucia nostra Patrona;
8. Nuova contabilità e Conto di Tesoreria - Delibere conseguenti;
9. Nuova contabilità e Collegio Sindacale - Delibere conseguenti;
10 Uffici via Baraldi 50 - Considerazioni e Delibere conseguenti;
11. Segnalazione semafori sonori Carpi;
12. Nuovi soci effettivi;
13. Varie ed eventuali.

A seguito dello spostamento della fermata dell'autobus 14, si invitano i partecipanti ad utilizzare il servizio pubblico per raggiungere in autonomia la sede.
Qualora la S.V. fosse impossibilitata ad intervenire, è pregata di inviare comunicazione scritta a questa sede entro la data fissata per il Consiglio.
Data l'importanza degli argomenti da trattare, si conta sulla presenza di tutti.
Cordiali saluti.

Il Presidente
Ivan Galiotto.

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.

Consiglio Nazionale 23 e 24 novembre - diretta on line

COMUNICATO N. 155

Care amiche e cari amici,

giovedì 23 alle ore 15.30 e venerdì 24 novembre alle ore 8.30 si terrà la riunione del Consiglio Nazionale.

Per chi fosse interessato, sarà possibile seguire on line sulla nostra SlashRadio la diretta dei lavori del Consiglio  Nazionale collegandosi all’indirizzo

http://www.uiciechi.it/radio/radio.asp

Colgo l’occasione per augurare buon ascolto a chi vorrà ascoltarci e buon fine settimana a tutte e a tutti.

Vive cordialità.

Mario Barbuto

Presidente Nazionale

Questo comunicato è presente in forma digitale sul Sito Internet:
http://www.uiciechi.it/documentazione/circolari/main_circ.asp

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.

Pagine

Abbonamento a Novità e notizie