Novità e notizie

Chiusura al pubblico uffici UICI Modena

Gli uffici dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti
sono chiusi agli associati e al pubblico.
Tutti i nostri servizi continueranno ad operare (compreso il ritiro delle uova Pasquali)
solo su appuntamento e con accesso limitato
tel. 059/260759 (dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12)
SOLO IL POSTINO ED I CORRIERI HANNO ACCESSO AGLI UFFICI.
Tenuto conto dell'evoluzione negativa del coronavirus e delle nuove disposizioni contenute nel DPCM dell'8 marzo, la Segreteria Territoriale ha ritenuto necessario disporre la sospensione di tutte le varie attività di consulenza agli associati e al pubblico, fino alla data fissata delle vigenti disposizioni di legge e comunque fino al 3 aprile prossimo.
Tutti i nostri servizi continueranno ad operare solo su appuntamento e con accesso limitato

Il Presidente
Ivan Galiotto.

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.

Estensione dei permessi retribuiti di cui all’articolo 33, commi 3 e 6, della Legge n. 104

Questo comunicato è presente in forma digitale sul Sito Internet: http://www.uiciechi.it/documentazione/circolari/main_circ.asp

Decreto Legge “Cura Italia” del 17 marzo 2020, n. 18. Estensione dei permessi retribuiti di cui all’articolo 33, commi 3 e 6, della Legge n. 104/1992

Care amiche, cari amici,
finalmente un po’ di chiarezza! Anche se, perfetto stile italico, le interpretazioni vanno ben al di là della legge che tuttavia per essere applicata ha bisogno degli interpreti. Sì, proprio come se si trattasse di una lingua straniera.

Nel famoso Decreto “cura Italia”, ora in discussione al Senato, di particolare rilievo a tale riguardo è l’articolo 24 che stabilisce l’ampliamento del numero dei giorni di permesso retribuito previsti dall’art. 33, commi 3 e 6, della Legge n. 104/1992, incrementandolo di ulteriori 12 giornate complessive, per i mesi di marzo e aprile 2020. La norma recita testualmente: “Il numero di giorni di permesso retribuito coperto da contribuzione figurativa di cui all'articolo 33, comma 3, della legge 5 febbraio 1992 n. 104, è incrementato di ulteriori complessive 12 giornate usufruibili nei mesi di marzo e aprile 2020”.
Conseguentemente, i soggetti aventi diritto ai permessi in questione potranno fruire, in aggiunta ai 3 giorni mensili già previsti dalla Legge n. 104/1992 (3 per il mese di marzo e 3 per il mese di aprile), di ulteriori 12 giorni da fruire complessivamente nell’arco dei predetti due mesi.
È bene chiarire, dopo la confusione di notizie circolate in questi giorni, che l’estensione a ulteriori 12 giorni interessa tutti i dipendenti titolari dei benefici previsti dalla Legge n. 104/1992 sia in qualità di persone con disabilità con connotazione di gravità, che impegnati nell’assistenza di familiari con disabilità grave. In sintesi, ne possono usufruire:
1. i genitori di figli con disabilità grave non ricoverati a tempo pieno;
2. il coniuge, i parenti e gli affini entro il secondo grado di persona con disabilità grave (ovvero entro il terzo grado qualora i genitori o il coniuge della persona con disabilità in situazione di gravità abbiano compiuto i sessantacinque anni di età oppure siano anch’essi affetti di patologie invalidanti o siano deceduti o mancanti), non ricoverati a tempo pieno;
3. i lavoratori con disabilità grave.
Lo chiariscono in particolare il Ministero del Lavoro con circolare n. 3 del 24 marzo, e l’INPS con circolare n. 45 del 25 marzo 2020. In allegato, i relativi testi.
Per rispondere ai numerosi quesiti che ci giungono dal territorio, riteniamo opportuno esemplificare alcune circostanze, per chiarire meglio la portata della norma e assicurare una corretta applicazione della stessa in tutti gli uffici, pubblici e privati:
• se si ha diritto a 6 giorni di permesso al mese per due familiari, ora si avrà diritto, in virtù del citato decreto, a 36 giorni di permesso retribuito (6 giorni a marzo + 6 giorni aprile + 24 giorni da poter utilizzare fra marzo e aprile);
• il lavoratore con disabilità del settore privato, ovvero chi presta assistenza a familiare disabile grave (in entrambi i casi, c’è già il provvedimento autorizzativo dell’INPS all’uso della Legge n. 104/92) non dovrà presentare una nuova domanda telematica sul portale dell’Istituto previdenziale. L’interessato potrà, infatti, già fruire delle suddette ulteriori giornate, dandone comunicazione al proprio datore di lavoro, che regolarizzerà la posizione assicurativa e previdenziale con l’INPS attraverso il flusso UniEmens.
Lo stesso vale per i lavoratori dipendenti pubblici con disabilità grave, ovvero impegnati nell’assistenza a familiare disabile grave), che si dovranno interfacciare direttamente con la propria Amministrazione pubblica, secondo le consuete modalità. Sul punto, dà garanzie la circolare del Ministero del Lavoro, n. 3/2020, allegata;
• la domanda di permessi ex Legge n. 104/92 sarà, invece, necessaria in assenza di un provvedimento di autorizzazione da parte dell’INPS all’uso di tali permessi, in corso di validità (riguarda esclusivamente coloro che non hanno mai fatto domanda dei permessi Legge n. 104/92). Pertanto, la fruizione delle ulteriori 12 giornate di permesso potrà essere richiesta al datore di lavoro (pubblico o privato) solo successivamente alla data della domanda amministrativa di concessione della Legge n. 104/92;
• le 12 giornate di Legge 104/92 sono frazionabili anche in ore;
• in caso di rapporto di lavoro part-time, va distinta la modalità verticale, da quella orizzontale. Per il part-time verticale, i 12 giorni verranno riparametrati (Orario medio settimanale teoricamente eseguibile dal lavoratore part time/orario medio settimanale teoricamente eseguibile a tempo pieno) X 12). Per il part-time orizzontale, non andrà effettuato alcun riproporzionamento;
• in favore dei genitori di figli con disabilità grave, nel periodo di sospensione dei servizi educativi e scolastici, è possibile cumulare il congedo parentale per emergenza COVID-19 retribuito al 50 per cento (artt. 23 e 25 del Decreto Legge n. 18/2020; vedi anche il Comunicato UICI n. 57 del 25 marzo 2020), o in alternativa il bonus per servizi di baby-sitting, con i giorni di permesso retribuito per Legge n. 104/92 così come estesi dal Decreto “Cura Italia” (6 + 12 per marzo e aprile) e con il congedo straordinario biennale di cui all’art. 42, comma 5, del Decreto legislativo 151/2001.

In alternativa all’estensione dei permessi Legge n. 104/92, c’è la possibilità, per i dipendenti privati e pubblici in stato di disabilità grave, di assentarsi dal lavoro fino al 30 aprile 2020. In tal caso, si avrà totale equiparazione di tale assenza al ricovero ospedaliero (assenza per malattia, non calcolata ai fini del superamento del periodo di comporto).
Per le modalità di accesso a tale beneficio, la cui definizione è rimessa all’art. 26, comma 2, del citato Decreto n. 18/2020, in attesa che l’INPS dirami una apposita Circolare e/o Messaggio, ci si può rivolgere al medico curante, per assumere le necessarie informazioni (qualora il medico curante sollevasse delle perplessità, potrete chiarirgli l’adempimento richiesto suggerendo di fare applicazione del certificato di malattia Codice V07, già in uso presso altri suoi colleghi).

Vive cordialità.
Mario Barbuto
Presidente Nazionale

Immagine allegata: 
nell'immagine il logo dell'UICI.

Pasqua 2020.

Caro socio/a,
sono lieto di comunicarti che, anche grazie alle raccolte degli anni passati, sono iniziati i lavori di adeguamento dei locali della Sezione per l'allestimento dell'ambulatorio oculistico sezionale. È quindi con orgoglio e gratitudine che ti invito anche quest'anno a partecipare all'iniziativa delle uova di cioccolato pasquali per portare a termine finalmente i lavori.
Anche il tuo aiuto è importante per continuare ad offrire i nostri servizi agli associati e per partecipare alla prosecuzione dei nostri progetti che finalmente tutti iniziamo a "toccare con mano".
Ti invito pertanto a fare di questa iniziativa un gesto prezioso, consigliandola a parenti ed amici per raccogliere il maggior numero di prenotazioni da comunicare in Sezione fin da ora.
Come gli scorsi anni, sono disponibili uova di cioccolato al latte o fondente del peso di 500 grammi, che si possono avere con un contributo di 10 euro.
Le uova UICI si possono prenotare e ritirare in Sede, in via Don Milani 54 a Modena, fino a esaurimento scorte, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17, previo contatto telefonico al 059 300012 o 059 260759 oppure via mail a uicmo@uiciechi.it.
Per quantitativi superiori ai 5 pezzi - se disponibili dei volontari - l'UICI Modena si impegna a consegnare a domicilio.
Il Consiglio Sezionale uscente augura una Serena Pasqua a tutti!

Dott. Ivan Galiotto
Presidente Territoriale

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.

Comunicato urgente

In ottemperanza alle direttive del Governatore dell'Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, informiamo i nostri soci ed amici che la sezione UICI di Modena resterà chiusa al pubblico fino al giorno 1º Marzo 2020 compreso. La nostra segretaria sarà presente in ufficio e raggiungibile esclusivamente attraverso la nostra mail uicmo@uiciechi.it ed il nostro numero di telefono 059300012.
Grazie a tutti per la collaborazione.

Presidente Uici Modena.
Ivan Galiotto

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.

Gita in quel di Reggio

Come consuetudine da alcuni anni, in collaborazione con la Sezione di Reggio Emilia, in particolare grazie all'amicizia con la consigliera Ginetta, parteciperemo a queste due iniziative.

Sottolineo che è necessario segnalare la propria adesione telefonando in sezione allo 059 30 00 12 entro le ore 12 di martedì 18 febbraio, per poterci così organizzare per la trasferta in quel di Reggio.

Il 20 e 27 febbraio alle 15:00 visiteremo la mostra, allestita metà a Palazzo Magnani e metà ai Chiostri di S. Pietro, che presenta dipinti, disegni e oggetti riguardanti l'ornamento nei secoli, sia relativo alla persona sia agli edifici. La prima delle due visite sarà a Palazzo Magnani, dove faremo i biglietti da conservare anche per la seconda visita ai Chiostri; il biglietto costa 10 euro per cieco e accompagnatore. Il giorno 20 febbraio il ritrovo sarà alle ore 14:45 davanti a Palazzo Magnani (di fronte alla sezione di Reggio Emilia), mentre il giorno 27 febbraio il ritrovo sarà alle ore 14:30 in Corso Garibaldi 26 davanti alla sezione di Reggio Emilia o direttamente alle ore 15:00 davanti ai Chiostri di San Pietro. Vi aspettiamo numerosi!

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.

Tesseramento Soci 2020

Gentile socio,
con la presente sono a segnalare che ha inizio la campagna associativa
2020 della Sezione UICI di Modena. Il versamento di Euro 49,58 della
quota associativa è indispensabile per il mantenimento, il miglioramento
e la fruizione di tutte le attività e servizi offerti dalla Sezione, che
speriamo siano di Suo gradimento.
Le modalità per il rinnovo della tessera associativa sono le seguenti:
- tramite bonifico bancario di Euro 49,58
IBAN: IT41E0344012900000000312500
Banco di Desio e della Brianza Spa - Filiale di Modena 364
Intestato a Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Sezione
Territoriale di Modena
- tramite delega su pensione (da sottoscrivere presso il patronato
attivo in Sezione)
- tramite bollettino postale (da richiedere in sezione)
Per coloro che effettueranno il pagamento tramite bonifico bancario sarà
possibile detrarre in dichiarazione dei redditi dell'anno successivo, la
quota versata. In questo caso è necessario utilizzare nella causale la
seguente frase:"Erogazione liberale a favore di Unione Italiana Ciechi
ed Ipovedenti Sezione di Modena, APS - Quota Associativa 2020”.
Una volta ricevuto il versamento sarà nostra cura inviare direttamente
al Suo domicilio il bollino dell’anno in corso. Se preferisce, infine,
può pagare la somma sopraindicata direttamente presso i nostri uffici di
Via Don Lorenzo Milani n. 54 a Modena, nei seguenti orari d'ufficio: dal
lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00.
Infine ricordo che il reiterato mancato pagamento della quota
associativa comporta la perdita della qualifica di socio effettivo e di
tutte le agevolazioni e benefici ad essa connesse.
Con la certezza che in molti raccoglieranno il mio invito, grazie al
quale potremmo continuare a migliorare i servizi offerti, colgo
l'occasione per augurare a tutti un Sereno 2020.

Il Presidente Territoriale
Ivan Galiotto

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.
Documento allegato: 

Crowdfunding per la realizzazione di un ambulatorio oculistico

COMUNICATO STAMPA

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti APS Sezione Territoriale di Modena “Mariangela Lugli” è presente con il progetto che riguarda la costruzione di un ambulatorio oculistico, sul sito di crowdfunding (raccolta fondi) a scopo solidale “La rete del dono”.

Il link è il seguente:
HYPERLINK "https://www.retedeldono.it/it/progetti/uici-modena/ambulatorio-oculistic..."https://www.retedeldono.it/it/progetti/uici-modena/ambulatorio-oculistic...

Tutti coloro che vorranno contribuire alla raccolta fondi, potranno farlo con pochi e semplici passaggi andando su internet all’indirizzo sopra indicato seguendo le istruzioni presenti sul sito stesso. Si può donare qualsiasi cifra, comodamente da casa, dal proprio computer.

La raccolta contribuirà alla realizzazione di un ambulatorio oculistico per poter seguire chi si affaccia alla disabilità visiva dal momento della diagnosi della patologia, passando dal riconoscimento sanitario, fino alla sua gestione nella vita quotidiana dell'individuo stesso.
L’ambulatorio verrà costruito presso la sezione, adattando i locali di via Don Lorenzo Milani a Modena. L’obiettivo specifico del progetto è incrementare la capacità di soddisfare i bisogni sanitari, ed in particolare oculistici della popolazione, con consulenza e cure specialistiche per patologie oculari con tariffe agevolate.   

I fondi ottenuti verranno utilizzati per sostenere i seguenti step di lavoro:
Euro 2.800 IVA ed oneri previdenziali esclusi per la realizzazione delle opere strutturali.
Euro dai 12.000 ai 35.000 per l’acquisto delle attrezzature e strumentazione tecnica necessaria per la valutazione delle diverse funzioni visive e differenziare l’origine delle diverse patologie visive.
Euro 3.000 per le spese di avviamento operativo della struttura.

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti APS – Sezione Territoriale di Modena “Mariangela Lugli”  è un’associazione iscritta nel Registro Provinciale delle Associazioni di Promozione Sociale. Si occupa di tutelare, assistere e rappresentare, in particolare, i ciechi e gli ipovedenti della Provincia di Modena.
La sezione è impegnata nell'offrire ai non vedenti servizi sempre più mirati. I servizi sono rivolti non solo agli associati ma a tutta la cittadinanza e sono i seguenti: Segretariato sociale, Patronato, Servizio di Accompagnamento, Sportello Servizio Assistenza (sostegno e consulenza), Comunicazioni tramite Segreteria Telefonica e Newsletter, Assistenza per fornitura di ausili e sussidi tiflotecnici, Libro Parlato, Riproduzione sussidi 3D, attività prevenzione malattie oculari, attività culturali e ricreative, attività sportive.
Sono tanti i disagi e le difficoltà che deve affrontare nella quotidianità della vita chi è minorato della vista, e sono tante anche le necessità, quindi chiunque voglia sostenere la sezione territoriale di Modena nel suo lavoro, può farlo anche attraverso una donazione sul sito “La rete del dono”.

E’ possibile effettuare la donazione anche recandosi direttamente c/o gli uffici di Via Don Lorenzo Milani 54 a Modena oppure effettuare la donazione/erogazione liberale tramite bonifico bancario intestato a: Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti APS – Sez. Territoriale di Modena c/o Banco di Desio e della Brianza S.p.A. – IBAN: IT 41 E 03440 12900 000000312500 (Viale delle Rimembranze, 14 ang. Via Saragozza – 41121 Modena)

Ricordiamo che le erogazioni liberali sono:

- Erogazione detraibile, ai sensi dell'art. 13bis del D.P.R. 917/86, come introdotto dall'art. 13 D.Lgs. 460/97, per le persone fisiche.

- Erogazione deducibile, ai sensi dell'art. 65 comma 2 lettera c-sexies del D.P.R. 917/86, come introdotto dall'art. 13 D.Lgs. 460/97, per le imprese.

Le erogazioni liberali, per poter essere dedotte, devono essere effettuate con versamento postale o bancario, o con assegni bancari e circolari.
In questo caso, nella causale del bonifico o del bollettino postale, occorrerà indicare il proprio nome e cognome e la dicitura "Erogazione liberale a favore di Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti APS Sezione Territoriale di Modena" - (indicando obbligatoriamente anno versamento).     

COMUNICATO STAMPA

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti APS Sezione Territoriale di Modena “Mariangela Lugli” è presente con il progetto che riguarda la costruzione di un ambulatorio oculistico, sul sito di crowdfunding (raccolta fondi) a scopo solidale “La rete del dono”.

Il link è il seguente:
HYPERLINK "https://www.retedeldono.it/it/progetti/uici-modena/ambulatorio-oculistic..."https://www.retedeldono.it/it/progetti/uici-modena/ambulatorio-oculistic...

Tutti coloro che vorranno contribuire alla raccolta fondi, potranno farlo con pochi e semplici passaggi andando su internet all’indirizzo sopra indicato seguendo le istruzioni presenti sul sito stesso. Si può donare qualsiasi cifra, comodamente da casa, dal proprio computer.

La raccolta contribuirà alla realizzazione di un ambulatorio oculistico per poter seguire chi si affaccia alla disabilità visiva dal momento della diagnosi della patologia, passando dal riconoscimento sanitario, fino alla sua gestione nella vita quotidiana dell'individuo stesso.
L’ambulatorio verrà costruito presso la sezione, adattando i locali di via Don Lorenzo Milani a Modena. L’obiettivo specifico del progetto è incrementare la capacità di soddisfare i bisogni sanitari, ed in particolare oculistici della popolazione, con consulenza e cure specialistiche per patologie oculari con tariffe agevolate.   

I fondi ottenuti verranno utilizzati per sostenere i seguenti step di lavoro:
Euro 2.800 IVA ed oneri previdenziali esclusi per la realizzazione delle opere strutturali.
Euro dai 12.000 ai 35.000 per l’acquisto delle attrezzature e strumentazione tecnica necessaria per la valutazione delle diverse funzioni visive e differenziare l’origine delle diverse patologie visive.
Euro 3.000 per le spese di avviamento operativo della struttura.

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti APS – Sezione Territoriale di Modena “Mariangela Lugli”  è un’associazione iscritta nel Registro Provinciale delle Associazioni di Promozione Sociale. Si occupa di tutelare, assistere e rappresentare, in particolare, i ciechi e gli ipovedenti della Provincia di Modena.
La sezione è impegnata nell'offrire ai non vedenti servizi sempre più mirati. I servizi sono rivolti non solo agli associati ma a tutta la cittadinanza e sono i seguenti: Segretariato sociale, Patronato, Servizio di Accompagnamento, Sportello Servizio Assistenza (sostegno e consulenza), Comunicazioni tramite Segreteria Telefonica e Newsletter, Assistenza per fornitura di ausili e sussidi tiflotecnici, Libro Parlato, Riproduzione sussidi 3D, attività prevenzione malattie oculari, attività culturali e ricreative, attività sportive.
Sono tanti i disagi e le difficoltà che deve affrontare nella quotidianità della vita chi è minorato della vista, e sono tante anche le necessità, quindi chiunque voglia sostenere la sezione territoriale di Modena nel suo lavoro, può farlo anche attraverso una donazione sul sito “La rete del dono”.

E’ possibile effettuare la donazione anche recandosi direttamente c/o gli uffici di Via Don Lorenzo Milani 54 a Modena oppure effettuare la donazione/erogazione liberale tramite bonifico bancario intestato a: Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti APS – Sez. Territoriale di Modena c/o Banco di Desio e della Brianza S.p.A. – IBAN: IT 41 E 03440 12900 000000312500 (Viale delle Rimembranze, 14 ang. Via Saragozza – 41121 Modena)

Ricordiamo che le erogazioni liberali sono:

- Erogazione detraibile, ai sensi dell'art. 13bis del D.P.R. 917/86, come introdotto dall'art. 13 D.Lgs. 460/97, per le persone fisiche.

- Erogazione deducibile, ai sensi dell'art. 65 comma 2 lettera c-sexies del D.P.R. 917/86, come introdotto dall'art. 13 D.Lgs. 460/97, per le imprese.

Le erogazioni liberali, per poter essere dedotte, devono essere effettuate con versamento postale o bancario, o con assegni bancari e circolari.
In questo caso, nella causale del bonifico o del bollettino postale, occorrerà indicare il proprio nome e cognome e la dicitura "Erogazione liberale a favore di Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti APS Sezione Territoriale di Modena" - (indicando obbligatoriamente anno versamento).     

Cordialmente
Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti sezione territoriale di Modena

Presidente Dott. Ivan Galiotto.

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.

Campo invernale per giovani disabili visivi

Campo invernale per giovani disabili visivi con disabilità
aggiuntive (età 18/35) residenti nell’Italia centro settentrionale -
raccolta adesioni
comunico con piacere che l’I.Ri.Fo.R. Nazionale sta organizzando un
Campo invernale per giovani disabili visivi con disabilità aggiuntive
residenti nell’Italia centro settentrionale.
Il Campo si svolgerà dall’11 al 15 marzo 2020 presso il Park Hotel
Fanano, nel comune di Fanano in provincia di Modena.
Durante l’esperienza i partecipanti potranno sperimentare diverse
attività come la stimolazione basale, l’idrostimolazione, la
musicoterapia, i corsi di autonomia personale e di orientamento e
mobilità ma anche scoprire alcuni sport invernali e giocare sulla neve.
La partecipazione è riservata a giovani di età compresa fra 18 e 35
anni, e dovranno essere accompagnati da un familiare o da altra persona
di fiducia.
La partecipazione al Campo è interamente gratuita comprese le spese di
viaggio che saranno interamente rimborsate mentre per gli accompagnatori
è richiesto un contributo di € 150,00 per il soggiorno mentre le spese
di viaggio saranno a loro carico.
Preciso che i posti disponibili sono dieci e che pertanto
l'Emilia-Romagna dispone di due posti; sarà cura dell’I.Ri.Fo.R.
Nazionale dare conferma dell’eventuale ammissione ai partecipanti
selezionati e alla struttura territoriale di provenienza.
Gli interessati all’iniziativa devono comunicare l'adesione entro il 20
dicembre compilando la scheda di adesione e inviarla a:
emiliaromagna@irifor.eu.
Per info segreteria Consiglio Regionale UICI 051 58 01 02.

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.

Corso professionale di base per Operatore Shiatsu

Care amiche, cari amici,
segnaliamo alla vostra attenzione il Corso Professionale di Base per
l’avviamento alla attività di Operatore Shiatsu, per persone non vedenti
e ipovedenti.
Vi informiamo inoltre che l’ I.Ri.Fo.R. ha deliberato di istituire sei
borse di studio di euro 3.000,00 cadauna per non vedenti o ipovedenti
che, una volta svolto il corso completo, avranno aperto una attività
singola o associata.
Di seguito trovate il programma, il calendario e la modalità di
iscrizione al corso.
Programma
Il Corso Professionale di Base per l’avviamento alla attività di
Operatore Shiatsu, per persone non vedenti, ipovedenti è aperto anche ad
accompagnatori, familiari e volontari.
Si articola in due moduli di sette week end ciascuno, per un totale di
210 ore di formazione frontale in aula.
I week end saranno a cadenza mensile.
Ogni week end consisterà di 15 ore di formazione: sabato dalle ore 14.00
alle 20 e domenica dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle ore 14.00 alle 19.00.
Ogni partecipante svolgerà 60 trattamenti documentati su una apposita
scheda, per ognuno dei due moduli.
Alla fine del Percorso Formativo verranno consegnati gli Attestati
abilitanti ai Corsi Professionali avanzati.
Sedi dei Corsi saranno Firenze, Torino e Cagliari.
Il corso inizia al raggiungimento di un numero minimo di 10 iscritti.
I due moduli mirano all'acquisizione delle competenze, conoscenze ed
abilità, necessarie per eseguire un trattamento completo (posizione
prona, fianco, supina) attraverso:
• Pratica del I° Kata - Hoko no kata “Kata del camminare” (utilizzo
della pressione palmare e del peso abbandonato).
• Pratica del II° Kata - Tai ju no kata “Kata del peso portato”
(utilizzo dei pollici sovrapposti ed affiancati, palmo e pollice).
• Pratica di alcune tecniche corporee e respiratorie elementari e degli
elementi di base dello Shiatsu: esperienze di allineamento posturale (in
particolare nelle posizioni eretta, quadrupedica e samurai) ed
esperienze di respirazione: ascolto del proprio respiro, relazione
respiro e postura.
• Anatomia esperienziale 1°: Presentazione topografica e conoscenza
diretta (tramite contatto) delle zone cranio/torace/bacino/arti
superiori ed inferiori in posizione prona e supina.
• Mobilità articolare 1°: Studio di sequenze dinamiche atte a favorire
una corretta mobilità sia di Tori (colui che pratica Shiatsu) che di Uke
(colui che riceve il trattamento), il tutto con tecniche dolci ed
avvolgenti utilizzabili anche nei trattamenti.
• Pratica del III° Kata Ryo Atsu no Kata - kata del peso gestito e della
doppia pressione (utilizzo dei pollici su due punti differenti, punto
fisso - punto mobile sui 12 Percorsi Energetici Principali) con la
gestione di forme differenti di perpendicolarità riferite ai Jing Mai
(Percorsi Energetici).
• Utilizzo dei Modelli Culturali elementari (filosofia orientale,
modello bipolare di opposizione e bipolare di collaborazione, ecc.).
• Utilizzo dei modelli interpretativi complessi tratti dalla Filosofia
Tradizionale Cinese ( Jing Mai/12 Meridiani Principali , Yin/Yang,
Organi-Visceri).
• Inizio di un percorso di evoluzione personale che favorisca la
crescita della “sensibilità e dell’ascolto” nell’utilizzo degli Tsubo
(punti dal giapponese) o Xue (punti dal cinese) e dei Percorsi Energetici.
• Lavoro specifico sull'intensità ed il ritmo nella pressione.
• Lavoro
specifico sulle posizioni di seiza, samurai, indispensabili alla pratica
dello Shiatsu ed
alla evoluzione posturale integrata dell'Operatore.
• Lavoro sulla respirazione volto alla conoscenza del proprio respiro,
conoscenza dei “luoghi del respiro” ed alla relazione continua fra
respiro, rilassamento, postura e pressione.
• Anatomia esperienziale 2° (fase avanzata).
• Mobilità articolare 2° (fase avanzata), studio di sequenze dinamiche
atte a favorire una corretta mobilità sia di Tori (colui che pratica
Shiatsu) che di Uke (colui che riceve il trattamento), il tutto con
tecniche dolci ed avvolgenti utilizzabili anche nei trattamenti.
Materiale didattico
Il Materiale didattico del corso è disponibile su
www.elearningshiatsudo.it,
dispensa scaricabile sulla genesi dello
Shiatsu e l’orientamento culturale proposto dalla scuola. Le dispense e
il materiale sono accessibili ai comuni screen reader così come il sito
internet dell’Accademia Italiana Shiatsu-Do e il sito elearning.

Costi per partecipante
Il costo a partecipante è di 1500,00 euro più 70,00 euro per la tessera
associativa e abbonamento alla rivista nazionale DBNMagazine.
A tutti i partecipanti è offerta la possibilità di rateizzare l’importo.
Date inizio corsi
Firenze: 21 - 22 marzo 2020.
Torino: 18 - 19 aprile 2020.
Cagliari: 21 - 22 marzo 2020.
Iscrizioni
Per l’iscrizione ed eventuali ulteriori informazioni dovrete contattare
le persone di riferimento per la sede di vostro interesse:
Firenze:
Via Ferdinando Martini, 4/a - 50135 FI
Giampiero Bacchetti
cell. 3381515874
giampiero.shiatsu@gmail.com
Torino:
c/o Centro Polifunzionale “L’Isola” - Via Plava, 145/a - 10135 TO
Maurizio Gaido
cell. 3385674849
maurizio.gaido@gmail.com
Cagliari:
Via Francesco Salaris, 17/F - 09128 CA
Adriana Asara
cell. 3408138588
asara.adriana@gmail.com
Attilio Aioli
cell. 3408253589
aioliattilio@gmail.com

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.

Diretta Radio Convegno Nazionale "Ipovisione: dal deficit alla riabilitazione funzionale" - 6 dicembre 2019 - Messina

Care amiche cari amici
come già comunicato, la Commissione Nazionale Ipovisione dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti in collaborazione con S.I.GLA Società Italiana Glaucoma, ha organizzato il Convegno Nazionale "Ipovisione: dal deficit alla riabilitazione funzionale" il 6 dicembre 2019 a Messina - Palazzo Zanca - Salone delle Bandiere che sarà trasmesso in diretta radio dalle ore 9,00.
Per ascoltare Slashradio sarà sufficiente digitare la seguente stringa: http://www.uiciechi.it/radio/radio.asp
Per chi utilizza il Mac, la stringa sarà: http://94.23.67.20:8004/listen.m3u
Oppure accedere alla nostra app Slash Radio Web di Erasmo di Donato.
Per i possessori dell’assistente vocale Alexa di Amazon è disponibile la skill di Slash Radio Web.
I comandi sono:
- Alexa, AVVIA Slash Radio Web
Oppure
- Alexa APRI Slash Radio Web
di seguito il link di riferimento per Alexa Skill su Amazon Prime:
https://www.amazon.it/dp/B07NS18BTQ/ref=sr_1_1_nodl
Vi aspettiamo numerosi!

Vive cordialità

Mario Barbuto

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.

Pagine

Abbonamento a Novità e notizie