Novità e notizie

Medaglia commemorativa del Centenario dell’Unione

Care amiche e cari amici, nell’ambito delle iniziative per la celebrazione del Centenario della nostra Unione, la nostra Sede Centrale ha deciso di realizzare una speciale medaglia commemorativa.
La medaglia ha su una faccia l’effige del poeta Omero con la scritta che ruota attorno al bordo: “Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti - Centenario 1920-2020”, nonché il nome di Omero stesso. Sull’altra faccia, le figure di Ulisse e Diomede, rappresentate come fiammelle, in omaggio alla narrazione dantesca della Divina Commedia e la lanterna del porto di Genova, riportando appunto il verso di Dante: “fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza”.
Medaglia Argento, Diametro 35mm, 22g, custodita in Astuccio crepé con relativo certificato di garanzia della Zecca di Stato.
La nostra Sede Centrale ha pensato bene di affidarci la vendita di 10 medaglie al costo unitario di realizzo pari a €35,00 cadauna.
In attesa di ricevere, numerose, le vostre prenotazioni, ringraziamo per l’attenzione e la collaborazione.
Ivan Galiotto
Presidente UICI Modena

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.

Invito alle Elezioni Associative UICI Modena del 5/9/2020

Lettera Aperta

Cari soci, si avvicina il 5 settembre, data, stabilita dall'ultimo Consiglio Sezionale, nella quale eleggeremo le cariche che avranno il compito di migliorare, nei prossimi cinque anni, l'operato e la dialettica con le Istituzioni, della nostra Unione Ciechi a livello Provinciale, Regionale e Nazionale.
1. Il Consiglio Territoriale, composto da sette membri, dal quale sarà scelto il Presidente della nostra sezione.
2. Il Consigliere Regionale, il quale concorrerà, con gli altri delle altre province, alla carica di Presidente Regionale.
3. Il Delegato al Congresso Nazionale, il quale, con il Presidente Territoriale, parteciperà alle votazioni per l'elezione del Presidente Nazionale.
Capiamo tutti, sopratutto in questo momento di estrema crisi, quale significato e responsabilità, a noi e ai canditati, impone questo momento. Siamo tutti chiamati a far sentire la nostra voce.
questa volta non abbiamo scuse!
Il momento della pandemia ci ha obbligato a scoprire nuovi approcci alla vita quotidiana, che alcune volte hanno facilitato proprio noi disabili visivi, abbattendo le distanze, perchè tutti obbligati a non poterci spostare.
Da qui l'invito della sede centrale UICI di utilizzare Piattaforme come la nostra Sala Virtuale telefonica e un metodo di votazione a distanza.
Veramente straordinario, come da una difficoltà, comune a tutti, si possa arrivare a sperimentare quel diritto dovere di voto pienamente accessibile per tutti.
Dopo dieci anni di vita associativa alla quale ho potuto partecipare e dove abbiamo visto crescere una realtà viva, la quale si è spesa per tutti noi, a nome mio e del Consiglio Uscente ci chiediamo, un'attenzione particolare all'argomento e 5 minuti, il sabato 5 settembre, ovunque noi saremo, per esprimere finalmente quel diritto di voto prima tanto difficoltoso.
Nel 2015 eravamo 53 votanti, nel 2020, in barba al virus ci saremo tutti!
A breve vi darò dettagli per la Sala Virtuale telefonica, la piattaforma di voto accessibile sia da computer che da smartphone, e lo svolgimento dell'Assemblea in presenza presso la nostra sede.

Viva l'Unione, Viva la Sezione di Modena!!!

Ivan Galiotto
Presidente Territoriale

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.

Linee Guida per lo svolgimento delle operazioni di voto a distanza

COMUNICATO N.93
Questo comunicato è presente in forma digitale sul Sito Internet: http://www.uiciechi.it/documentazione/circolari/main_circ.asp
Care amiche e cari amici,

la macchina organizzativa delle assemblee sezionali si è messa in moto e procede ora con celerità e speditezza. Molti Consigli Sezionali, infatti, hanno già fissato date e luogo di svolgimento.

In proposito, raccomando ancora una volta l’adozione di tutte le misure di cautela e sicurezza, secondo buon senso, prudenza e attenzione.

Qui in allegato, le istruzioni dettagliate per lo svolgimento del voto a distanza, ricordando ancora una volta che i Consigli Sezionali hanno l’ultima, decisiva e definitiva parola sull’adozione di questa modalità.

Personalmente ne raccomando l’adozione perché in questo modo possiamo allargare significativamente il livello di partecipazione dei soci alla vita associativa e alla scelta dei dirigenti che saranno chiamati a guidare sezioni e regioni per i prossimi cinque anni.

Al di là delle scelte dei singoli Consigli Sezionali, la Direzione Nazionale ha comunque inteso garantire a tutti i soci la possibilità di partecipare e intervenire all’assemblea in modalità a distanza, mediante la piattaforma Zoom che verrà offerta gratuitamente a ogni sezione per la durata di un anno e che potrà essere usata anche per favorire l’istituzione di luoghi di svolgimento di “sottoassemblee” collegate da remoto all’assemblea principale.

Rimane chiaro comunque che, ove dirigenti e soci di una specifica sezione siano già abituati all’impiego di altre piattaforme di riunione a distanza, possono tranquillamente utilizzarle al posto di Zoom a loro scelta e discrezione.

L’importante è perseguire e raggiungere l’obiettivo di consentire a tutti i nostri iscritti la partecipazione alla assemblea della propria sezione, anche rimanendo presso la propria abitazione, purché dotati di un semplice apparecchio telefonico.

Sempre per favorire la partecipazione, la Direzione Nazionale raccomanda inoltre l’istituzione di sedi separate di svolgimento dell’assemblea, collegate on line alla sede principale, in modo che i soci possano raggiungerle più facilmente, anche per contribuire a evitare occasioni di assembramento.

In tali casi, il presidente dell’assemblea, subito in apertura, farà a eleggere un vice presidente per ogni luogo separato, oltre a tre scrutatori che provvederanno alle operazioni elettorali tradizionali. Concluse tali operazioni, sigillate le urne in modo opportuno, pubblico e trasparente, il vice presidente incaricato, avrà cura di recapitarle nel luogo dell’assemblea principale e consegnarle al seggio, in modo da consentire lo spoglio globale delle schede.

Mi permetto ancora una volta di raccomandare a dirigenti nazionali, regionali e territoriali di intervenire alle assemblee delle sezioni diverse dalla propria, il più possibile in modalità a distanza, al fine di evitare ulteriori occasioni di spostamenti, affollamento e assembramento.

Stiamo vivendo un momento particolare, nel quale ciascuno di noi è chiamato a offrire all’Unione il meglio di sé, in spirito di comunità e collaborazione che, ne siamo certi tutti quanti, non mancherà a nessuno in ogni angolo d’Italia.

Personalmente, insieme a tutti i componenti della Direzione Nazionale, assicuro la nostra vicinanza e collaborazione alle sezioni per ogni fase di organizzazione e svolgimento dell’assemblea e delle elezioni.

Siamo tutti chiamati a partecipare all’organizzazione e gestione di un grande evento che contribuirà anche a rafforzare e rinsaldare i legami di fraternità tra tutti noi.

Abbiamo cento anni di forza e di esperienza.

Questo il momento di dimostrarlo a noi stessi e al “mondo”.

Un caldo augurio di buon lavoro e un grandissimo abbraccio a tutte e tutti.

Mario Barbuto - Presidente Nazionale

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.

Campo estivo ECO CAMPUS.

Alleghiamo la presentazione del progetto e il modulo di iscrizione al campo estivo, organizzato dall’I.Ri.Fo.R. Consiglio Regionale Emilia-Romagna e dall’Istituto dei Ciechi “F. Cavazza”, aperto ai ragazzi ciechi e ipovedenti anche con disabilità aggiuntive lievi, di età compresa tra 8 e 18 anni, che si svolgerà a Civitella di Romagna dal 5 al 18 luglio 2020.
Chiediamo la vostra collaborazione per dare massima diffusione all’iniziativa, tenendo conto che le iscrizioni vanno inviate entro il prossimo 15 giugno.
Ringraziando per l’attenzione, porgiamo cordiali saluti.

Il Vicepresidente Regionale I.Ri.Fo.R.
Dott.ssa Chiara Tirelli

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.

Bando I.Ri.Fo.R. 2020

Bando I.Ri.Fo.R. 2020 “Iniziative di Orientamento e Mobilità e AP” - Bando per il finanziamento di iniziative riabilitative di base di Orientamento e Mobilità e Autonomia Personale.

Buongiorno,
con riferimento al comunicato n. 21 avente ad oggetto “Bando per il finanziamento di iniziative riabilitative di base di Orientamento e Mobilità e Autonomia Personale”, si fa notare che:
• l’iniziativa è rivolta a 100 disabili visivi (ciechi e ipovedenti) residenti in Italia;
• la durata media di ciascun intervento individuale è di 30 ore;
• possono presentare richiesta di accesso ai finanziamenti unicamente le Strutture regionali dell’I.Ri.Fo.R.;
• non possono essere presentati progetti per le province che hanno in essere convenzioni con enti pubblici per lo svolgimento di tali corsi;
• il contributo I.Ri.Fo.R. riconosciuto per ogni utente è di Euro 750,00 a cui dovrà aggiungersi un cofinanziamento di pari importo per le spese di soggiorno, vitto e trasporto degli Istruttori e per altre esigenze;
• il Bando resta valido fino al 15 luglio 2020;
• unitamente alla richiesta del finanziamento dovranno essere inviati gli attestati di invalidità/cecità dei soggetti interessati, oltre all’attestazione di cofinanziamento firmata da ciascun interessato.

Tutto ciò premesso e tenuto conto delle altre indicazioni previste dal bando, il Consiglio regionale è disponibile a predisporre e trasmettere apposito progetto, per partecipare alla distribuzione dei fondi.

A tale scopo si precisa quanto segue:
• l’attività prevista nel progetto sarà quella di orientamento e mobilità;
• i nominativi degli interessati, unitamente alla documentazione sopra indicata, dovranno pervenire a questo Consiglio regionale entro martedì 30 giugno 2020 unicamente tramite le Sezioni territoriali UICI (non saranno accolte richieste pervenute direttamente dagli interessati);
• i Presidenti delle Sezioni territoriali UICI dovranno dichiarare la qualità di Socio del richiedente in regola con il tesseramento per l’anno in corso nonché far pervenire l’attestazione di cofinanziamento firmata dall’interessato, per garantire la copertura della quota del 50% prevista dal bando, pari ad Euro 750,00 per un corso della durata di 30 ore;
• non saranno accolte le richieste che perverranno con documentazione incompleta.

Ricevuto dall’I.Ri.Fo.R. Nazionale l’esito del progetto e il numero preciso dei corsi finanziati, sarà successivamente data idonea comunicazione alle Strutture territoriali UICI coinvolte.
Nella speranza di poter venire incontro alle esigenze dei Soci e fornire un’opportunità riabilitativa importante, si ringrazia tutti per l’attenzione e la collaborazione.
Cordiali saluti.

Il Vicepresidente Regionale
Dott.ssa Chiara Tirelli

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.

Incontro eccezionale sala virtuale

Ricordo a tutti l'apppuntamento eccezionale di oggi pomeriggio, lunedì
01 giugno 2020 alle ore 16 nella nostra sala telefonica virtuale.
Ascoltato il nostro Presidente Nazionale Che ci esorta ad effettuare il
rinnovo delle cariche territoriali entro il prossimo 06 settembre 2020,
intendo approfittare del momento di oggi e del prossimo venerdì 05
Giugno 2020 per confrontarci e discutere insieme quale possa essere la
formazione migliore del nostro conziglio Territoriale per i prossimi 5 anni.
Per accedere comporre il numero 059 8341111 e successivamente digitare
il codice d'accesso 192726 seguito dal tasto cancelletto.
Come ogni settimana effettueremo l'estrazione e annunceremo i nomi dei
vincitori dei premi.
Siamo in tanti, cerchiamo di dare il nostro contributo alla NOSTRA causa!
Ivan Galiotto
Presidente

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.

Iniziative UICI Modena

Ai Soci e amici UICI Modena
In questo periodo particolare si è pensato di organizzare un appuntamento gioviale nel quale ritrovarci telefonicamente, ogni settimana, per trascorrere un'ora insieme.
Il primo di questi sarà venerdì 24 aprile alle ore 16.
La modalità che abbiamo pensato è quella della sala telefonica virtuale che alcuni di noi già conoscono.
Per accedere a questa sala virtuale bisogna comporre il numero 059 8341111 e successivamente digitare il codice d'accesso 192726 seguito dal tasto cancelletto.
Inoltre abbiamo pensato di realizzare una Lotteria a premi.
L'incasso naturalmente sarà utilizzato per mantenere le nostre attività in questo momento di crisi generale.
Ogni settimana all'interno del nostro incontro del venerdì annunceremo i nomi dei vincitori dei premi.
Ogni primo estratto del giovedì delle seguenti ruote vincerà i premi corrispondenti:
1) Bari: premio n. 1 mascherina chirurgica
2) Cagliari: premio n. 1 uovo fondente
3) Firenze: premio n. 1 mascherina chirurgica
4) Genova: premio n. 1 bilancia pesa persona parlante
5) Milano: premio n. 1 mascherina chirurgica
6) Napoli: premio n. 1 uovo al latte
7) Palermo: premio n. 1 bilancia pesa persona parlante
8) Roma: premio n. 1 sveglia parlante
9) Torino: premio: n. 1 uovo fondente
10) Venezia: premio n. 1 uovo al latte
11) Nazionale: premio n. 1 misura pressione parlante
Si può partecipare prenotando 1 o più numeri al 059 300012 o via mail a uicmo@uiciechi.it.
1 numero 3 euro, 5 numeri 12 euro
Il contributo anticipato va effettuato entro le ore 14 di ogni giovedì con le seguenti modalità:
- bonifico bancario a Unione Ciechi di Modena, IBAN: IT41E0344012900000000312500
- tramite Paypal modalità Familiari e amici (NO beni Servizi) a uicmo@uiciechi.it
90 numeri = 270 € cerchiamo di raccogliere il massimo!!!
Nel caso venisse estratto un numero non prenotato il premio verrà rimesso in palio con una nuova lotteria la settimana seguente.
Ogni giovedì, dopo le 14, daremo comunicazione sui nostri soliti canali (gruppo whatsapp e facebook) dei numeri effettivamente prenotati!
Siamo in tanti, cerchiamo di dare il nostro contributo alla NOSTRA causa!

Il Presidente
Ivan Galiotto.

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.

Offerta mascherine Uici Modena

siamo in grado di fornirvi mascherine filtranti( Uni En 149:2019) su
prenotazione.
Il costo di una mascherina è di 2 euro, consegna a domicilio con costo
aggiuntivo di 5€.
Oppure potete ritirarle, solo su prenotazione da effettuare almeno 4
giorni prima, tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12
presso la nostra sede in via Don Lorenzo Milani, 54 a Modena.
Pagamento:
- in contanti alla consegna
- tramite bonifico bancario anticipato utilizzando le seguenti IBAN: IT41E0344012900000000312500
- tramite Paypal modalità Familiari e amici (NO beni Servizi) a uicmo@uiciechi.it
La disponibilità sarà da mercoledì 22 aprile 2020.
Per le prenotazioni contattare via Whatsapp il numero: 3397385484 oppure
via mail a uicmo@uiciechi.it.
Ivan Galiotto
Presidente UICI Modena

PROTEZIONE FACCIALE- MASCHERINA FILTRANTE DESCRIZIONE GENERALE
Mascherine classificate di Tipo 1 secondo norma UNI EN 149:2009,
prodotte in base alla procedura in deroga di cui all’art. 15 del D. Lgs.
18 del 17/03/2020. I test di laboratorio previsti dalla UNI EN 149:2009
sono in corso di realizzazione, sono state effettuate le prove di
biocompatibilità (citotossicità) sul materiale di partenza con esito
positivo. CARATTERISTICHE TECNICHE Le mascherine sono MONOUSO. Non
contengono lattice. Non sono da considerarsi sterili. Sono realizzate in
3 strati di tessuto non tessuto (100 % polipropilene, esente da fibre di
vetro) idrorepellente e traspirante, peso gr 55 mq. Gli elastici sono
realizzati in 100 % poliuretano e non contengono lattice. Buona
resistenza alla trazione sia longitudinale che trasversale –
Idrorepellente – Ultraleggera – Ipoallergenica. Colore BIANCO/AZZURRO o
altri secondo disponibilità. Le dimensioni sono di mm 170X 100 USI
PREVISTI E SCONSIGLIATI Le mascherine sono progettate per ridurre al
minimo il trasferimento di microrganismi patogeni Sono inoltre in grado
di ridurre la possibilità di contagio per via respiratoria, se indossate
da una persona malata. Non sono idonee per un utilizzo in sala
operatoria o altre condizioni simili. In particolari situazioni di
epidemia o pandemia possono essere utilizzate anche da altre persone per
ridurre il contagio interpersonale. Non vanno tuttavia intese come un
Dispositivo di Protezione Individuale. Uso e getta (monouso).

Immagine allegata: 
Nella foto si vede una mascherina filtrante.

Chiusura al pubblico uffici UICI Modena

Gli uffici dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti
sono chiusi agli associati e al pubblico.
Tutti i nostri servizi continueranno ad operare (compreso il ritiro delle uova Pasquali)
solo su appuntamento e con accesso limitato
tel. 059/260759 (dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12)
SOLO IL POSTINO ED I CORRIERI HANNO ACCESSO AGLI UFFICI.
Tenuto conto dell'evoluzione negativa del coronavirus e delle nuove disposizioni contenute nel DPCM dell'8 marzo, la Segreteria Territoriale ha ritenuto necessario disporre la sospensione di tutte le varie attività di consulenza agli associati e al pubblico, fino alla data fissata delle vigenti disposizioni di legge e comunque fino al 3 aprile prossimo.
Tutti i nostri servizi continueranno ad operare solo su appuntamento e con accesso limitato

Il Presidente
Ivan Galiotto.

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.

Estensione dei permessi retribuiti di cui all’articolo 33, commi 3 e 6, della Legge n. 104

Questo comunicato è presente in forma digitale sul Sito Internet: http://www.uiciechi.it/documentazione/circolari/main_circ.asp

Decreto Legge “Cura Italia” del 17 marzo 2020, n. 18. Estensione dei permessi retribuiti di cui all’articolo 33, commi 3 e 6, della Legge n. 104/1992

Care amiche, cari amici,
finalmente un po’ di chiarezza! Anche se, perfetto stile italico, le interpretazioni vanno ben al di là della legge che tuttavia per essere applicata ha bisogno degli interpreti. Sì, proprio come se si trattasse di una lingua straniera.

Nel famoso Decreto “cura Italia”, ora in discussione al Senato, di particolare rilievo a tale riguardo è l’articolo 24 che stabilisce l’ampliamento del numero dei giorni di permesso retribuito previsti dall’art. 33, commi 3 e 6, della Legge n. 104/1992, incrementandolo di ulteriori 12 giornate complessive, per i mesi di marzo e aprile 2020. La norma recita testualmente: “Il numero di giorni di permesso retribuito coperto da contribuzione figurativa di cui all'articolo 33, comma 3, della legge 5 febbraio 1992 n. 104, è incrementato di ulteriori complessive 12 giornate usufruibili nei mesi di marzo e aprile 2020”.
Conseguentemente, i soggetti aventi diritto ai permessi in questione potranno fruire, in aggiunta ai 3 giorni mensili già previsti dalla Legge n. 104/1992 (3 per il mese di marzo e 3 per il mese di aprile), di ulteriori 12 giorni da fruire complessivamente nell’arco dei predetti due mesi.
È bene chiarire, dopo la confusione di notizie circolate in questi giorni, che l’estensione a ulteriori 12 giorni interessa tutti i dipendenti titolari dei benefici previsti dalla Legge n. 104/1992 sia in qualità di persone con disabilità con connotazione di gravità, che impegnati nell’assistenza di familiari con disabilità grave. In sintesi, ne possono usufruire:
1. i genitori di figli con disabilità grave non ricoverati a tempo pieno;
2. il coniuge, i parenti e gli affini entro il secondo grado di persona con disabilità grave (ovvero entro il terzo grado qualora i genitori o il coniuge della persona con disabilità in situazione di gravità abbiano compiuto i sessantacinque anni di età oppure siano anch’essi affetti di patologie invalidanti o siano deceduti o mancanti), non ricoverati a tempo pieno;
3. i lavoratori con disabilità grave.
Lo chiariscono in particolare il Ministero del Lavoro con circolare n. 3 del 24 marzo, e l’INPS con circolare n. 45 del 25 marzo 2020. In allegato, i relativi testi.
Per rispondere ai numerosi quesiti che ci giungono dal territorio, riteniamo opportuno esemplificare alcune circostanze, per chiarire meglio la portata della norma e assicurare una corretta applicazione della stessa in tutti gli uffici, pubblici e privati:
• se si ha diritto a 6 giorni di permesso al mese per due familiari, ora si avrà diritto, in virtù del citato decreto, a 36 giorni di permesso retribuito (6 giorni a marzo + 6 giorni aprile + 24 giorni da poter utilizzare fra marzo e aprile);
• il lavoratore con disabilità del settore privato, ovvero chi presta assistenza a familiare disabile grave (in entrambi i casi, c’è già il provvedimento autorizzativo dell’INPS all’uso della Legge n. 104/92) non dovrà presentare una nuova domanda telematica sul portale dell’Istituto previdenziale. L’interessato potrà, infatti, già fruire delle suddette ulteriori giornate, dandone comunicazione al proprio datore di lavoro, che regolarizzerà la posizione assicurativa e previdenziale con l’INPS attraverso il flusso UniEmens.
Lo stesso vale per i lavoratori dipendenti pubblici con disabilità grave, ovvero impegnati nell’assistenza a familiare disabile grave), che si dovranno interfacciare direttamente con la propria Amministrazione pubblica, secondo le consuete modalità. Sul punto, dà garanzie la circolare del Ministero del Lavoro, n. 3/2020, allegata;
• la domanda di permessi ex Legge n. 104/92 sarà, invece, necessaria in assenza di un provvedimento di autorizzazione da parte dell’INPS all’uso di tali permessi, in corso di validità (riguarda esclusivamente coloro che non hanno mai fatto domanda dei permessi Legge n. 104/92). Pertanto, la fruizione delle ulteriori 12 giornate di permesso potrà essere richiesta al datore di lavoro (pubblico o privato) solo successivamente alla data della domanda amministrativa di concessione della Legge n. 104/92;
• le 12 giornate di Legge 104/92 sono frazionabili anche in ore;
• in caso di rapporto di lavoro part-time, va distinta la modalità verticale, da quella orizzontale. Per il part-time verticale, i 12 giorni verranno riparametrati (Orario medio settimanale teoricamente eseguibile dal lavoratore part time/orario medio settimanale teoricamente eseguibile a tempo pieno) X 12). Per il part-time orizzontale, non andrà effettuato alcun riproporzionamento;
• in favore dei genitori di figli con disabilità grave, nel periodo di sospensione dei servizi educativi e scolastici, è possibile cumulare il congedo parentale per emergenza COVID-19 retribuito al 50 per cento (artt. 23 e 25 del Decreto Legge n. 18/2020; vedi anche il Comunicato UICI n. 57 del 25 marzo 2020), o in alternativa il bonus per servizi di baby-sitting, con i giorni di permesso retribuito per Legge n. 104/92 così come estesi dal Decreto “Cura Italia” (6 + 12 per marzo e aprile) e con il congedo straordinario biennale di cui all’art. 42, comma 5, del Decreto legislativo 151/2001.

In alternativa all’estensione dei permessi Legge n. 104/92, c’è la possibilità, per i dipendenti privati e pubblici in stato di disabilità grave, di assentarsi dal lavoro fino al 30 aprile 2020. In tal caso, si avrà totale equiparazione di tale assenza al ricovero ospedaliero (assenza per malattia, non calcolata ai fini del superamento del periodo di comporto).
Per le modalità di accesso a tale beneficio, la cui definizione è rimessa all’art. 26, comma 2, del citato Decreto n. 18/2020, in attesa che l’INPS dirami una apposita Circolare e/o Messaggio, ci si può rivolgere al medico curante, per assumere le necessarie informazioni (qualora il medico curante sollevasse delle perplessità, potrete chiarirgli l’adempimento richiesto suggerendo di fare applicazione del certificato di malattia Codice V07, già in uso presso altri suoi colleghi).

Vive cordialità.
Mario Barbuto
Presidente Nazionale

Immagine allegata: 
nell'immagine il logo dell'UICI.

Pagine

Abbonamento a Novità e notizie